Mappa Covid-19 Italia

Commento ai dati

Covid-19, i casi in Italia – 17 maggio 2020

Oggi la curva epidemica nazionale segna +0,30% contro il + 0,39% di ieri.
I tamponi elaborati sono 60.101 (ieri 69.179) con 675 nuovi casi.
Il rapporto positivi/tamponi è 1,1% (ieri 1,2%). 
A 13 giorni dalla riapertura del 4 maggio i numeri restano confortanti e segnalano finora una progressiva riduzione del contagio. 

I dati di oggi:

  • ✳️ Totali positivi: 225.435 (+675)
  • ❇ Attuali positivi: 68.351 (-1.836)
  • ✅ Totale guariti / dimessi: 125.176 (+2.366)
  • ❎ Totale deceduti: 31.908 (+145)
  • 🧪 Totale tamponi: 3.054.960‬ (60.101)

Consulta le 📊 Statistiche

Analisi dei dati

Continua il trend generale in discesa dei nuovi positivi. In calo il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva.
È quanto si rileva dai dati del monitoraggio sanitario sulla diffusione del nuovo coronavirus diffusi alle 18 del 17 maggio. L’incremento dei nuovi positivi è pari a 675.

Complessivamente i casi dall’inizio dell’emergenza sono 225.435, così divisi:

  •  125.176 guariti
  •  68.351 attualmente positivi 
  •  31.908 deceduti (questo numero potrà essere confermato dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso)

Tra gli attualmente positivi:

  • 57278 sono in isolamento domiciliare
  • 10.311 ricoverati con sintomi
  • 762 in terapia intensiva.

Regione Lombardia

In Lombardia la curva epidemica segna +0,38% (ieri +0,47%) con 326 nuovi casi (ieri 399). I tamponi elaborati sono 11.809 (ieri 14.145), il rapporto positivi/tamponi è 2,7% (ieri 2,8%). I contagiati totali sono 84.844. In calo sia i ricoverati (-41) sia le terapie intensive (-13).

Consulta le tabelle:

Data di pubblicazione: 17 maggio 2020

Trend Contagi – Guariti – Deceduti (Totali e Giornalieri)

Trend giornaliero % dei Contagi

Trend Tamponi – Nuovi casi – % Giornalieri

Trend Contagi – Guariti – Deceduti (media mobile a 7gg)

Trend Terapie intensive – Ricoverati – Isolamento Domiciliare

Mappa visuale Europa e Globo

Ultime notizie dai Social

Leggi anche:   24 Aprile - Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 42